Uso delle sigarette elettroniche tra i ragazzi: pro e contro.

L’uso delle sigarette è storicamente datato 5000 anni prima di Cristo. La ragione del suo sviluppo sta nel senso di appagamento, relax e aiuta a costruire relazioni sociali.

L’introduzione della sigaretta elettronica è servita per diminuire il rischio connessa alla combustione e alle sostanze nocive inalate. Uno studio effettuato a Lipsia (Germania) ha messo in risalto il problema della dipendenza negli Stati Uniti dal fumo “svaporato” soprattutto dai giovani. Le ricerche dell’impatto del cosiddetto vaping sono ancora scarse, ma risulta ben chiaro effetti su funzionalità polmonari e in particolare modo su malattie parodontali.

Sebbene prove sugli effetti del vaping di sigarette elettroniche rispetto al fumo tradizionale sulla salute orale siano tuttora esigue, esistono prove convincenti che può danneggiare i denti, la bocca e la gengiva.

I ricercatori (leggi articolo su Science Advances) hanno dimostrato che il microbioma orale dei consumatori di sigarette elettroniche senza malattia parodontale assomigliava molto al microbioma delle persone affette da parodontite.

Uno studio pubblicato su iScience ha rilevato che il 43% delle persone che utilizzano le sigarette elettroniche presenta malattie parodontali e infezioni orali, mentre uno studio pubblicato su Frontiers in Oral Health ha dimostrato che l’aerosol delle sigarette elettroniche può causare la perdita di attacco clinico.

Leggi l’articolo del Dental Tribune International

  • Categoria:News

  • Categoria:Suggerimenti

  • Categoria:News